Area Riservata
METEO Bergeggi

La storia

Bergeggi è un piccolo nucleo arroccato sulle pendici del Monte Sant’Elena, in una posizione che domina il Golfo tra ulivi e viti, proprio di fronte all’Isolotto. Caratteristiche case a terrazza dominano il tratto compreso fra Capo Verde e Punta Maiolo, in cima alla quale sorge il centro residenziale di Torre del Mare. Benché il centro non abbia contatti con la costa, i suoi caratteristici viottoli lo rendono davvero unico nel suo genere. Viottoli che sfociano in una passeggiata con splendida vista sul mare (in alto con parcheggi e panchine) e conducono sino alla statale. In origine fu abitata probabilmente dagli antichi Liguri, come dimostrano gli scavi archeologici nella zona del Castellaro che hanno portato alla luce buche da palo, pietre molari, ceramiche.Le mura in pietra e altri elementi fanno pensare a un insediamento stabile.

Sotto questa area, è stato inoltre identificato un sito sepolcrale. Altre testimonianze vanno ricercate nella storia dell’Isolotto (resti di torre cilindrica d’epoca romana e torre quadrata medioevale.) che si narra sia “attraccato” portando con sé i Santi Eugenio (Vescovo di Cartagine) e Vendemmiale in fuga dai Vandali che li avevano tenuti prigionieri. Poi Vendemmiale partì per la Corsica ed Eugenio rimase sino alla morte, quando il corpo fu trasportato alla Diocesi di Noli (dove anni dopo si sarebbe “rianimato” per tornare al suo eremo). La Chiesa del IV secolo sull’Isola, di cui rimangono tracce della pianta, fu eretta in sua venerazione, come il monastero fatto costruire da Bernardo, Vescovo di Savona (992), e donato ai Benedettini di Lerins (fino al 1252). I Genovesi vi insediarono una colonna di deportati (1385). Al Medioevo sono ricondotte le due torri di avvistamento (Rovere e d’Ere), mentre la Parrocchiale di S.Martino è una ricostruzione del 1706 che conserva un dipinto in stile ligure- toscano (‘500), un Crocifisso della scuola del Maragliano e una scultura del Lacroix; più in collina la Cappella di S.Stefano. Infine i due volti del mare. Nel 1917, al largo di Bergeggi affondò il transatlantico inglese “Transilvania”, mentre trasportava armi e munizioni destinate al fronte. Nel 1985 è stata istituita la riserva naturale regionale di Bergeggi che comprende l’Isola, la spiaggia e le adiacenze del porto. Fin dall’epoca romana ha svolto funzioni di scalo marittimo, come testimoniano le presenze architettoniche sopravvissute al tempo: una torre romana, una medievale e i resti di due chiese del VI e XI secolo.

Facebook